Italian
 
English
 
Deutsch

Ufficio Demografico

Ubicato al piano terra del palazzo municipale.

Competenze: rilascia i certificati anagrafici, le Carte di Identità; cura le pratiche per l’autenticazione delle firme e la legalizzazione delle fotografie. Registra nascite, matrimoni, decessi e cittadinanze. Si occupa inoltre della tenuta delle liste elettorali tramite revisioni periodiche e rilascia la tessera elettorale. L’ufficio cura le statistiche demografiche che invia mensilmente all’I.S.T.A.T. e si occupa dello svolgimento dei censimenti periodici.

L’ufficio cura la tenuta delle liste di leva e dei ruoli matricolari. 

Orario al pubblico:

dal lunedì al venerdì: dalle 10:00 alle 12:30
lunedì pomeriggio: dalle 15:00 alle 17:00
sabato mattina: dalle 09:00 alle 11:30

Impiegati:

dott.ssa Pauluzzi Caterina
tel. 0432-97.78.53

anagrafe@com-artegna.regione.fvg.it 

caterina.pauluzzi@com-artegna.regione.fvg.it
 

Ufficio Elettorale

L'ufficio si occupa della tenuta delle liste elettorali tramite revisioni periodiche e rilascia la tessera elettorale.

In caso di smarrimento della tessera elettorale, il duplicato viene rilasciato previa dichiarazione della persona interessata. Il rilascio è immediato.

Torna su

Ufficio Anagrafe

 

CARTA DI IDENTITA' ELETTRONICA – C.I.E.

A partire dal mese di giugno 2018, l’Ufficio Demografico del Comune di ARTEGNA rilascia la Carta d'identità esclusivamente in modalità elettronica durante gli orari di apertura al pubblico. Tutte le carte d'identità cartacee rilasciate o prorogate rimangono comunque valide fino alla loro naturale scadenza.

 

Cos'è:
La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, delle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione. Sul retro della carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.

 

A cosa serve:
La carta di identità elettronica, oltre che come documento di identità al pari di altri (passaporto o patente di guida per esempio), può essere rilasciata valida o non valida per l'espatrio per i cittadini italiani. Quando non è valida per l'espatrio sulla carta appare apposita dicitura. E' sempre rilasciata non valida per l'espatrio per i cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari) maggiorenni e minorenni. Quando è valida per l’espatrio consente la circolazione nei Paesi che hanno aderito all’accordo Schengen. Per consultare l’elenco completo dei paesi nei quali è consentito l’espatrio con la sola carta d’identità, e per maggiori informazioni sui documenti necessari per l’attraversamento delle frontiere è possibile consultare il sito della polizia di stato http://www.poliziadistato.it/articolo/1087-Passaporto/

Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle PP.AA. Per maggiori informazioni consultare il sito https://www.spid.gov.it/

 

Come richiederla:
Si può richiede richiedere 6 mesi prima della data di scadenza (che dal febbraio 2012 coincide con la data di nascita del titolare) oppure in caso di furto, smarrimento o deterioramento presso l’Ufficio demografico del proprio Comune di residenza.
All'atto della richiesta il cittadino deve presentarsi munito di:

carta d'identità scaduta (o denuncia in originale per furto/smarrimento);

codice fiscale o tessera sanitaria;

una fototessera recente in formato cartaceo dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto (deve essere su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile).
L'operatore controlla le informazioni anagrafiche e, con un apposito strumento, preleva le impronte digitali del cittadino (esclusi i bambini fino ai 12 anni).

 

Tempi di consegna:
Il documento non viene consegnato al cittadino contestualmente alla richiesta. L'emissione della nuova carta d'identità elettronica è a cura dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

I tempi previsti per il rilascio sono comunque brevi: circa 6 giorni lavorativi dalla richiesta e il documento viene spedito al domicilio indicato dal richiedente tramite lettera raccomandata e per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato.

Al termine della procedura di richiesta al richiedente verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall'Istituto Poligrafico).

 

Validità:
La validità della nuova Carta d'identità elettronica varia a seconda dell'età del titolare:

3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;

5 anni per i minori di età compresa tra 3 e 18 anni;

10 anni per i maggiorenni.

 Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo residenza, lo stato civile o la professione, in quanto si tratta di un documento di identificazione, non di un documento di certificazione di dati anagrafici.

 

Costo:
Il Ministero ha fissato in € 16,79 il rimborso in favore dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per i costi di emissione e spedizione, al quale vanno aggiunti i diritti fissi di segreteria per un costo complessivo a carico del cittadino di €. 22,21. In caso di emissione di un nuovo documento prima della scadenza di quello rilasciato in precedenza (per smarrimento o deterioramento), il costo è di €.27,21.
Il versamento, in contanti, deve essere effettuato direttamente all'Ufficio demografico prima di procedere all'avvio della pratica di acquisizione dati.

 

Smarrimento o sottrazione della carta:
E' necessario fare la denuncia presso le autorità di Pubblica Sicurezza ed esibirla in Anagrafe in originale presentandosi. Successivamente, contattando il servizio di supporto del Ministero dell’Interno si potrà richiedere l’interdizione del documento.
In caso di furto o smarrimento all'estero è valida la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana. Nel caso di denuncia fatta presso altri organi stranieri (es. Polizia locale) la stessa dovrà essere rifatta in Italia e successivamente consegnata all'Anagrafe.

 

Casi particolari:
Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o ricovero in casa di riposo con difficoltà di deambulazione, un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

 

Il minorenne, cittadino italiano, di età compresa tra 0 e 18 anni, per ottenere la carta d'identità elettronica valida per l'espatrio deve presentarsi allo Sportello dell'Anagrafe con una fotografia formato tessera, il codice fiscale, entrambi i genitori muniti di documento d'identificazione valido.

 

I genitori (siano essi coniugati, separati o divorziati, o naturali) firmano l'istanza con le dichiarazioni di non impedimento e di assenso all'espatrio, sui modelli prestampati. Se uno dei due genitori è irreperibile o non consenziente, occorre l'autorizzazione del Giudice Tutelare del Tribunale competente. Nel caso in cui i genitori non possano recarsi entrambi presso gli sportelli anagrafici, colui il quale non si presenta può compilare e sottoscrivere l'atto di assenso allegando copia di un documento di identità in corso di validità. Per il minorenne figlio di genitore vedovo o riconosciuto da un unico genitore naturale è necessaria la sola firma di chi esercita la potestà genitoriale.

 

La carta di identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni 14 può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. L'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio dei minori di anni 14 è subordinato alla condizione che essi viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci. Nel caso in cui il minore di anni 14 viaggi con persona diversa dal genitore a cui il minore è affidato, necessita di una dichiarazione di accompagno, che deve essere convalidata dalla Questura.

 

Solamente nei casi di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche la carta d’identità potrà essere rilasciata ancora in formato cartaceo con le consuete modalità.

 

Altre informazioni

Al momento della richiesta di emissione della Carta di Identità Elettronica le persone maggiorenni residenti nel Comune di Artegna possono esprimere la propria volontà a donare organi e tessuti sottoscrivendo una dichiarazione che sarà inviata al Sistema Informativo Trapianti (SIT) che raccoglie e conserva tutte le dichiarazioni di volontà sulla donazione di organi e tessuti espresse dai cittadini residenti in Italia, incluse quelle registrate presso le Aziende Sanitarie e l’A.I.D.O.

 

Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.cartaidentita.interno.gov.it

Ufficio Demografico del Comune di Artegna tel. 0432977853 mail: anagrafe@com-artegna.regione.fvg.it

 

Modulo dichiarazione assenso genitore per minori

 

  

     

PER OTTENERE IL PASSAPORTO ELETTRONICO 
Documenti:    

  • n. 2 foto
  • ricevuta versamento € 42.50 sul C/C n. 67422808 a favore del "Ministero dell'Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro" - causale: costo del libretto per il rilascio del Passaporto Elettronico
  • € 73,50 (da acquistare sotto forma di contrassegno telematico) contributo amministrativo, è abolita la tassa di rilascio e quella annuale  
  • Passaporto scaduto   
  • firma coniuge in caso di figli minori

La validità temporale del passaporto è differenziata in base all’età: minori di anni 3 validità triennale – dai 3 ai 18 validità quinquennale ( maggiori di anni 18 validità decennale).

Per quanto concerne l’accompagnamento dei minori all’estero utilizzando documentazione del minore (Passaporto e Carta d'identità) le nuove norme hanno elevato a 14 anni di età l’obbligo dell’accompagnamento.

Dal 20 maggio 2010 è stato introdotto l’inserimento nel Passaporto della firma digitalizzata del titolare (ad eccezione di minori di anni 12, analfabeti e coloro che presentino impossibilità fisica evidente o certificata da documentazione medica;

Dal 10 giugno 2010 è stato inoltre introdotto l’inserimento delle impronte digitali sul passaporto elettronico. (non previsto per minori di anni 12).

La Questura ha confermato gli adempimenti dei Comuni circa l’autentica della documentazione relativa ai Passaporti, con la precisazione di restituire direttamente agli interessati la pratica per la successiva consegna alla Questura, per l’apposizione della firma digitale e l’inserimento e acquisizione delle impronte; è possibile prenotare un appuntamento tramite procedura telematica accedendo al sito web della Questura di Udine, anche tramite l'Ufficio Demografico.

Le pratiche di rilascio Passaporto per i minori degli anni 12 verranno inviate in Questura direttamente dal Comune, in quanto i minori sono esonerati dall’acquisizione della firma e delle impronte.

IN CASO DI URGENZA OVVERO IN CASO DI IMPOSSIBILITA’ TEMPORANEA ALLA RILEVAZIONE DELLE IMPRONTE DIGITALI, O PER PARTICOLARI ESIGENZE, PUO’ ESSERE EMESSO UN PASSAPORTO TEMPORANEO, DI VALIDITA’ PARI O INFERIORE AI DODICI MESI.

IL COSTO DEL PASSAPORTO TEMPORANEO, CHE NON COSTITUISCE DOCUMENTO ELETTRONICO, E’ PARI A Euro 5,20.-

Ulteriori informazioni possono essere chieste allo sportello.

Stato Civile

L'ufficio si occupa dei seguenti procedimenti: pubblicazioni di matrimonio, procedure matrimonio, denunce di nascita, denunce di morte, trascrizioni di atti di stato civile (nascita, matrimonio, morte, cittadinanza, sentenze di cessazioni effetti civili o di scioglimento di matrimonio, riconoscimento sentenze straniere di divorzio .....)

Denunce di nascita
Ai sensi dell'art. 2 della Legge n. 127 del 15.05.1997 (Legge Bassanini) la dichiarazione di nascita, per cui non è più necessaria la presenza di testimoni, può essere resa a scelta:

  • al Direttore Sanitario del centro di nascita, entro 3 giorni
  • all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune nel cui territorio è avvenuto il parto o del Comune di residenza dei genitori, entro 10 giorni
  • qualora i genitori risiedano in località diverse, all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza della madre, entro 10 giorni.

Pubblicazione Matrimonio
La richiesta di pubblicazione deve essere fatta da ambedue gli sposi (art. 96 C.C.) muniti di documento d'identità valido. Premesso che uno dei futuri sposi deve essere residente in Artegna ed entrambi devono essere maggiorenni (art. 84 C.C.), i documenti sono acquisiti d'ufficio, tranne: la richiesta di pubblicazione da parte del parroco di Artegna, nel caso si tratti di matrimonio da celebrare con rito concordatario.

Occorre inoltre per il cittadino straniero il nulla-osta rilasciato ai sensi dell'art. 116 del C.C. e per colui che è regolarmente iscritto all'Anagrafe di un Comune italiano necessita anche di un certificato di residenza e di stato libero.

L'atto di pubblicazione resta affisso alla porta della Casa Comunale almeno per otto giorni (art.95 e 94 secondo comma C.C.). Il matrimonio non può essere celebrato prima del quarto giorno dalla pubblicazione. Se il matrimonio non è celebrato nei 180 giorni successivi, la pubblicazione si considera come non avvenuta (art.99 C.C.).

Torna su

Leva

L'ufficio cura la tenuta delle liste di leva e dei ruoli matricolari.

Torna su

Statistica

L'ufficio si occupa delle statistiche demografiche che invia mensilmente all'I.S.T.A.T. e cura lo svolgimento dei censimenti periodici

Dall'ultimo censimento sono emersi i seguenti dati:

- totale popolazione 2.877
suddivisa in
- 1.407 maschi
- 1.470 femmine

- totale popolazione straniera 109
suddivisa in
- 49 maschi
- 60 femmine

Torna su